fbpx
Basta chemio inutili

Grazie ai test genomici è possibile sapere in anticipo se la chemioterapia sarà efficace su un determinato paziente.

Le interviste

I maggiori esperti in oncologia di tutta Italia sono concordi sull'utilità dei test genomici e sulla necessità che siano rimborsati dal Sistema Sanitario.

Un cancro femminile su tre è costituito dal tumore alla mammella. Ma la ricerca ha ottenuto risultati sempre migliori, rendendolo una neoplasia con la quale è possibile convivere.

previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Slider

INTERVISTE

Vedi tutti i video

I TEST GENOMICI

I test genomici sono utili per valutare se la chemioterapia otterrà dei risultati nel trattamento del tumore alla mammella. In questo modo è possibile valutare in anticipo il rapporto rischi / benefici ed evitare chiemioterapie inutili, che andrebbero a intaccare la salute del paziente senza contrastare efficacemente la neoplasia.
SCOPRI DI PIÙ

tumore al seno

IL TUMORE AL SENO

È la neoplasia più comune nella donna, con più di 50.000 nuove diagnosi all’anno. Fortunatamente, negli ultimi decenni sono stati fatti enormi passi avanti sia nelle terapie che nella diffusione degli screening, per cui la mortalità per questo tumore è in costante discesa. In più, prevenzione e visite di controllo lo individuano in fase iniziale sempre più spesso.
SCOPRI DI PIÙ

ULTIME NEWS

Vedi tutti gli articoli